Battaglia

COS’È?


Il presupposto del progetto “Giovani, lavoro e legalità” si riscontra nella valutazione della difficile situazione socio-economica-giuridica che il Paese sta attraversando. Considerato ciò, il medesimo coordinamento predispone una serie di tematiche all’interno nelle quali sarà possibile operare. Sul versante di “Giovani e Lavoro” risulta importante concentrarsi sul tema della formazione professionale per entrare nel mondo del lavoro (Curriculum vita et studiorum, lettera di presentazione, business plan/piano industriale, microcredito e modalità di accesso, fondi europei). Per ciò che concerne il piano “Giovani e legalità” è opportuno perpetuare un’opera di sensibilizzazione forte; in tal senso, i principi cardini dei diversi progetti sono: Principio di uguaglianza (ex art. 3 cost.), Diritti e Doveri dei cittadini, Diritto alla salute (ex art.32 cost.), Parità di genere (ex art. 37 cost.), Libertà di espressione, pensiero ed opinione (ex. Art 21 cost.), rapporto giustizia e legalità. I due tronconi del progetto sono connessi ed intercambiali come nel caso della parità di genere o dell’accezione giuridica legata alle realtà lavorative.

COSA SI PUÒ FARE?

  • Attività/convegni con le diverse realtà scolastiche: è preferibile, qualora la situazione “SARS-CoV-2” lo permettesse, organizzare seminari/borse di studio negli istituti scolastici; diversamente, se dovessero perdurare i fattori epidemiologici, sarà necessario ricorrere al webinar tramite l’utilizzo di formati che possano rendere interessante la discussione telematica.
  • Attività/convegni con le diverse realtà associative presenti sul territorio: costituire collaborazioni e dare supporto, anche economico, ad associazioni/enti che lavorano sul territorio e si occupano delle tematiche precedentemente citate.
  • Utilizzo dei social: indire campagne social per raggiungere una discreta visibilità e diffondere i messaggi legati alla tematica di riferimento. Il fine ultimo da perseguire si articola nel contrasto alla disinformazione che dilaga nella nostra realtà sociale. Il richiamo esplicito alla Carta Costituzionale, con la quale anche associativamente condividiamo molti fattori, è determinate poiché solamente l’etica costituzionale può essere un antidoto alla disgregazione sociale.

IL TEAM:

Salvatore Rocco Auddino – Coordinatore
auddinorsalvatore@libero.it
342 31 85 704

Nicla D’Amore – Referente Area Nord
nicla.damore.00@gmail.com
391 10 88 215

Aurelio Marotta – Referente Area Centro
aureliomarotta58@gmail.com
340 38 71 253

Rocco Bellantoni – Referente Area Sud
bellantoni.rocco95@gmail.com
333 33 54 760